Roma Capitale del gusto da Vinòforum a BereRosa

Si è appena conclusa a Roma la kermesse dedicata alle eccellenze italiane enogastronomiche con Vinòforum 2019, dove ben 2.500 etichette per oltre 500 Cantine hanno fatto bella mostra di sé, con degustazioni e iniziative legate al mondo del vino. E non solo. Nei 12.000 mq del Parco di Tor di Quinto a Roma Nord, oltre ai nettari di uva nostrani, anche numerose altre possibilità di scelta per un pubblico numerosissimo: le Cucine a Vista, pronte ad offrire il meglio delle tavole del Bel Paese; i Temporary Restaurant selezionati con la collaborazione di Luigi Cremona; The Night Dinner ovvero le cene esclusive per palati fini; le Lezioni sul vino e sull’olio extravergine d’oliva nell’area Vinòforum Academy con Evo School Italia (scuola promossa da Coldiretti, Unaprol e Campagna Amica). Fra le novità, citiamo Puntocuore con il suo delicato prosecco extra dry per due, arricchito da una collezione di romantici monili e dalla personalizzazione poetica, attraverso una frase da scoprire sotto l’etichetta; i succulenti piatti di Andy Luotto; la profumata Malvasia di Sanvitis.

Il 2 Luglio, invece, per la gioia degli appassionati dei rosé fermi e mossi, sbarca a Roma nei Saloni e nei giardini di Palazzo Brancaccio, Bererosa 2019 l’ottava edizione dell’evento organizzato da Cucina&Vini dedicato a 200 etichette per 70 Aziende in rosa. In testa la Puglia che, con la collaborazione del Movimento Turismo Vino Puglia, porta le sue migliori eccellenze rosate; poi l’Abruzzo, con alcune Aziende capitanate dal Consorzio Tutela Vini d’Abruzzo; e infine una nutrita rappresentanza di bolle en rose da Lombardia e Veneto. Tremila i visitatori che nel 2108 hanno apprezzato e degustato i vini in esposizione e che quest’anno potranno anche assaggiare le prelibatezze in accompagnamento: Il Maritozzo Rosso di Edoardo Fraioli, con svariate versioni del maritozzo romano in versione gourmet; Meglio Fresco Pescheria di Arturo & Mary, con selezioni di crudi e cotti; La Bottega dell’Oliva Ascolana, direttamente da Ascoli Piceno con olive ascolane e fritti espressi nei classici cartocci di carta paglia; Optymum di Gianluca Saccente, con taglieri di salumi e formaggi. (ph_apertura: Bererosa courtesy of MgLogos; a seguire: Vinòforum, al Parco di Tor di Quinto, courtesy of Marina De Benedictis)

www.cucinaevini.it/bererosa-2019
Bererosa 2019
Martedì 2 Luglio 2019
Roma, Palazzo Brancaccio

Viale del Monte Oppio, 7
Ingresso addetti ai lavori ore 15:00; ingresso al pubblico ore 16:00
Costo biglietto: € 15 (inclusi calice e sacca porta bicchiere)
Ingresso ridotto per sommelier: € 10 mostrando la tessera

più letti