Centrale Montemartini. La nuova sala del treno di Pio IX

imagearticolo003E’ un luogo affascinante, che racchiude in un mix ipnotico la summa dell’arte in una collezione di “capolavori da scoprire”: siamo negli enormi spazi di archeologia industriale anni ’20 al centro del Quartiere Ostiense. E da oggi ecco una nuova chicca. Complessi lavori di ristrutturazione hanno infatti reso possibile l’adeguamento della Sala Caldaie n. 2 della Centrale Montemartini come sede espositiva permanente delle carrozze del treno papale, già conservate nel Museo di Roma a Palazzo Braschi. I tre vagoni – il primo con la balconata adibita alle benedizioni, il secondo con la sala del trono, il terzo come cappella mobile consacrata – furono commissionati dalle Società “Pio Centrale” e “Pio Latina” ad aziende francesi per farne dono al Pontefice. Il viaggio inaugurale fu compiuto da Pio IX il 3 luglio 1859: dalla stazione di Porta Maggiore, allora capolinea delle linee ferroviarie pontificie, sino alla stazione di Cecchina (Albano). E prese così il via la rete ferrata nazionale, per l’intuizione di un Papa molto moderno.
La sala della mostra ospita anche altre opere a tema, in una incredibile cornice che unisce antico e moderno e sorprende ogni volta i visitatori grazie al trionfo del senso del bello.
Iniziativa promossa da: Assessorato alla Crescita Culturale – Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali di Roma Capitale; organizzazione: Zètema Progetto Cultura. (ph_courtesy of Zètema)

Centrale Montemartini
Via Ostiense 106
Tel. 060608
Orari: mart. -dom. h. 9-19; 24 e 31 dicembre 9-14
no lunedì, 1 gennaio, 1 maggio, 25 dicembre
www.centralemontemartini.org