L’universo extralarge di Fernando Botero

Dipingere è una professione angosciante. Fintanto che l’artista non padroneggia il proprio mestiere e non sa esattamente quello che desidera esprimere, vive in una condizione di angoscia permanente…” diceva Fernando Botero.  Il pittore colombiano  ci trascina ancora una volta nel suo colorato mondo fiabesco permeato di una realtà onirica che è nostalgia ed al tempo stesso vitale esuberanza di forme e racconti. Cinquanta capolavori presi in prestito da tutto il mondo per festeggiare l’85 mo genetliaco di un autore universalmente famoso per il suo linguaggio pittorico inconfondibile, per quel suo modo personale di raffigurare un mondo che non c’è più, popolato di uomini animali e vegetazione che riportano alla memoria un’America Latina dove tutto è vero più del vero.Questa mostra abbraccia oltre 50 anni di carriera, dal 1958 al 2016 ed è la prima grande retrospettiva dell’opera di Botero in Italia.

Dal 5 Maggio al 27 Agosto 2017
Complesso del Vittoriano, Ala Brasini
Via di San Pietro in Carcere
www.ilvittoriano.com

più letti