L’Autunno è un Ikebana

Intrecci di rami, fiori delicati, gesti decisi, composizioni architettoniche. Gli ikebana di Mika Otani – realizzati durante la dimostrazione all’Istituto Giapponese di Cultura di Roma venerdì scorso – sembrano pitture, sogni, note musicali, costruzioni di design. Le sue opere (e i suoi stessi gesti creativi) mostrano in ogni momento un perfetto equilibrio, con ramificazioni ritorte su vasi di terracotta, oppure fluenti decorazioni sapientemente abbinate a piccole influorescenze su cristalli riciclati con cuore in fibra di carbonio o in contenitori dalle geometrie di ferro. L’arte dell’ikebana si sposa infatti con le ceramiche del M.o Allegrini e le creazioni di Luca Gnizio nel nome dell’armonica bellezza. E così, sotto i nostri occhi, nasce un “autunno italiano”, come lo immagina l’Artista durante la dimostrazione: foglie di quercia verde intenso e rosso carminio, bacche di sottobosco arancio e giallo oro, delicati e lunghissimi rami ondulati che addirittura escono dal recipiente – e dal suo kenzan – e si installano sulla superficie del tavolo. Sì, perché l’ikebana sōgetsu per Mika Otani è asimmetria, volume, colore e forma, pieno e vuoto. Intanto le creazioni si succedono una dietro l’altra, tra lunghi steli del fiore “uccello del paradiso” (Strelitzia Reginae), rami di flessibile salice colorato, polposi fiori di cardo, sfuggente “nebbiolina” (Gypsophilia) e miroscopici petali colorati; mentre “chi crea l’ikebana diventa egli stesso fiore”. Applausi e sensazione di calma, relax, sospensione dal caos cittadino. Bellissimo. (ph_courtesy of Marina De Benedictis, tutti i diritti riservati: in apertura, la M.a Mika Otani durante la dimostrazione; nelle altre immagini: dettagli di ikebana con foglie autunnali, fiori di strelitzia, mughetto, foglie di palma)
Info: www.jfroma.it

Mirka Otani_Da Fashion Editor a M.a Sōgetsu
Fashion editor, scrittrice e arredatrice d’interni, dopo il terremoto del Tohoku del 2011 Mika Otani decide che è tempo di dare espressione alla sua passione per l’ikebana. Membro di Ikebana International e Maestra Sōgetsu, è tra i responsabili del recente boom dell’ikebana in Giappone, grazie alla contaminazione della via dei fiori con la musica, live performance, TV, moda, fino alle produzioni hollywoodiane.

La Scuola Sōgetsu (letteralmente “Erba e Luna”) venne fondata nel 1927 da Sofu Teshigahara (1900- 1979), artista interessato al mondo moderno e fortemente influenzato dall’apertura delle frontiere del Giappone (Restaurazione Meiji 1868). Egli “tolse” l’ikebana dalla sua posizione abituale: il tokonoma. Utilizzando nuovi materiali e tecniche innovative affermò che: l’ikebana può essere fatto da tutti in ogni momento, in qualsiasi luogo con qualsiasi materiale. L’ikebana Sogetsu è composto da linee, colore e massa e da qui si dispiega la possibilità di una creatività infinita.
Mika Otani official: www.atelier-soka.com
Corsi: www.sogetsu.it
Rome prospective 266
https://ikebanainternationalrome.wordpress.com

più letti