Embodying Pasolini. Tilda Swinton in prima mondiale a Roma

Roma_Mattatoio: Pelanda e Padiglione Espositivo. Dopo un anno di attesa arriva il 25 Giugno in prima mondiale Embodying Pasolini, la performance ideata e interpretata per Romaison da Olivier Saillard e Tilda Swinton ispirata alla vita segreta degli abiti e al potere evocativo del corpo. Un evento che sta tenendo tutti gli amanti dell’arte col fiato sospeso sin dal 2020, dove la scena prenderà spunto dagli abiti originali di Danilo Donati per i film di Pier Paolo Pasolini, realizzati e conservati dalla storica Sartoria Farani. Che cosa ci regaleranno la bravissima attrice scozzese insieme al designer francese? Intanto una performance unica, immaginata come una mostra in un atelier dove l’abito è l’alter ego del corpo; poi la summa della creatività, che lega cinema e moda; infine l’aspetto drammaturgico che solo il binomio Tilda/Olivier può realizzare sulla scia dei bellissimi film di Pasolini.

Romaison
Annunciato già a Ottobre 2020, l’attesissimo evento si inserisce nel programma di Romaison, progetto dedicato al rapporto tra il costume e la moda fortemente voluto dalla Sindaca di Roma Capitale Virginia Raggi, con l’organizzazione di Zétema Progetto Cultura e curato da Clara Tosi Pamphili, storica della moda. Un percorso di valorizzazione e studio delle produzioni degli atelier di costume romani e dei loro archivi. Dalla grande mostra allestita al Museo dell’Ara Pacis lo scorso autunno (www.farecentronews.com/?p=6543), all’itinerario cittadino di proiezioni video architetturali “Streetview”, all’intensa programmazione web di approfondimenti tematici, tuttora disponibili sui canali ufficiali social Instagram e Facebook @romaisonproject.

Tilda e Olivier
Olivier Saillard – riconosciuto storico della moda, ex direttore del Museo Galliera di Parigi e fashion curator di fama mondiale – e Tilda Swinton icona del cinema internazionale, insignita nel 2020 con il Leone d’Oro alla carriera, hanno ideato Embodying Pasolini un anno fa. Il progetto è rimasto poi congelato in attesa di momenti migliori. Gli abiti di scena e le forme di legno per i cappelli della Sartoria Farani, saranno le misteriose presenze che decoreranno l’atelier dove prenderà corpo la performance. Dal Vangelo Secondo Matteo, a Uccellacci e uccellini, Edipo Re, Porcile, Il Decameron, I racconti di Canterbury, Il fiore delle Mille e una Notte, fino a Salò o le 120 giornate di Sodoma: gli abiti saranno al contempo soggetto e oggetto di una pratica evocativa, a cui il pubblico è invitato ad intervenire. Sarà Tilda a provare i costumi, a saggiarne consistenza e memoria dandogli corpo al di fuori del ruolo originario. La performance è infatti una speculazione sulla mancanza e l’assenza, sul contrasto tra potenza e atto. Imperdibile.
Promossa da Roma Capitale, organizzata da Zétema Progetto Cultura con la collaborazione di Palazzo delle Esposizioni – Mattatoio e prodotta da StudiOlivierSaillard, con il coordinamento di Aymar Crosnier. Collaborazione artistica di Gaël Mamine. (in apertura, Agenzia Dufoto Pier Paolo Pasolini, Roma, Luglio 1960_courtesy of Collezione Giuseppe Garrera; a seguire, Tilda Swinton_Embodying Pasolini_poster, courtesy of Ufficio Stampa Zètema Progetto Cultura)

Embodying Pasolini
La Pelanda, Padiglione Espositivo_ Mattatoio
Piazza Orazio Giustiniani, 4 Roma
Venerdì 25 Giugno 2021 – dalle ore 18.00 alle ore 22.00
Visibile a tutti in live streaming il 25 Giugno dalle ore 18 alle 22 su www.romaison.it
Accessibile al pubblico, in modo gratuito e contingentato nel rispetto delle norme previste dall’emergenza sanitaria, solo previa prenotazione sul sito a partire dal 21 Giugno.
Info tel 060608 (tutti i giorni ore 9.00 – 19.00)

più letti