Il ritorno di Klimt in Italia, un evento imperdibile al Museo di Roma Palazzo Braschi.

L’artista austriaco torna in Italia con un’evento espositivo dal titolo “Klimt. La Secessione e l’Italia”. La mostra ospitata dal 27 ottobre presso il Museo di Roma a Palazzo Braschi, presenterà opere provenienti dal Museo Belvedere di Vienna, dalla Klimt Foundation e da collezioni pubbliche e private come la Neue Galerie Graz. Klimt ebbe un rapporto privilegiato con l’Italia che fu non solo meta dei suoi viaggi, ma fu anche luogo di molti suoi successi espositivi. Klimt, che ricordiamo fu cofondatore della Secessione viennese, è rappresentato in questa mostra con circa 200 opere che, tra dipinti, disegni, manifesti d’epoca e sculture, ci offrono un panorama non solo della sua vita d’artista ma anche di quella degli artisti della sua cerchia. Tra le opere che il pubblico potrà ammirare fino al 27 marzo come non citare la famosissima Giuditta , Signora in bianco, Amiche (Le Sorelle) e Amelie Zuckerandl. Per gentile prestito della Klimt Foundation, potremo inoltre ammirare La Sposa, nonché il dipinto Ritratto di Signora, trafugato a Piacenza e fortunosamente recuperato nel 2019.
La mostra, promossa da Roma Culture, Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali, è coprodotta da Arthemisia in collaborazione con Zetèma Pogetto Cultura.

Dal 27 ottobre 2021 al 27 marzo 2022
Klimt. La Secessione e l’Italia
Museo di Roma Palazzo Braschi
Piazza S. Pantaleo, 10 – Roma
Info www.museodiroma.itwww.museiincomuneroma.itwww.arthemisia.it
Biglietti T. +39 060608 tutti i giorni, ore 9.00 – 21.00
https://museiincomuneroma.vivaticket.it/it/tour/klimt-e-italia/2847