Un gioco da ragazzi. Il nostro lessico famigliare nel nuovo romanzo di Enrico Ruggeri

Ti ci tuffa dentro. Ti immerge in una lunga epopea famigliare. Ti trascina all’interno della nostra storia. Ti fa toccare, pagina dopo pagina, gli avvenimenti che tutti abbiamo vissuto. E’ “Un gioco da ragazzi”, il nuovo romanzo di Enrico Ruggeri in uscita da oggi 19 Novembre per La Nave di Teseo di Elisabetta Sgarbi. Dopo la short novel “Il professore nano”, qui ritroviamo finalmente la lunga scrittura di Enrico, fatta di ritmi anche musicali nei cambi di passo dalle tranquille consecutio allo scatto in avanti delle tumultuose parole. A partire dall’incipit, che anticipa un evento finale senza svelarlo, l’Autore racconta infatti la saga degli Scarrone in un lessico famigliare che parte dal 1939 e attraversa mezzo secolo, mentre ogni avvenimento si sviluppa su uno sfondo storico dove il lettore può immaginare la trama mentre scorre come sulla pellicola di un film. Dalla seconda guerra mondiale agli anni ’50, dalle contestazioni del ’68 agli anni di piombo sino ad arrivare agli anni ’90 tutto cambia, tutto resta uguale. E al centro sempre i sentimenti, che Ruggeri sa descrivere così bene da toccarci il cuore attraverso tutte le sfumature dell’anima: amore, rabbia, delusione, sogni, ironia, rimpianti. La vita dei fratelli Scarrone – Mario, Vincenzo e Aurora – si dipana e si intreccia con gli avvenimenti di una Italia che conosciamo molto bene mentre matrimoni, lutti e nascite formano la storia di questa famiglia borghese in uno stile che ricorda Gabriel Garcìa Màrquez nel suo “Cent’anni di solitudine”. Intanto, fra mangiadischi, Carosello, una Fiat 1100, Platone e i Beatles, i ragazzi crescono manifestando le diverse inclinazioni che li guideranno in qualche modo nei percorsi futuri, senza che Enrico manchi di sorprenderci con colpi di scena inaspettati come la vita. Su tutto campeggia la forza dei legàmi affettivi, la tenacia dei ricordi, l’unione anche nell’assenza. Perché dentro “Un gioco da ragazzi” ci siamo proprio noi.

(ph apertura_Stefania Alati; cover_©Dave Wall/Arcangel Images)
#enricoruggeri #ungiocodaragazzi #lanavediteseo #enricoruggerifanbase
Enrico Ruggeri (Milano, 1957) è cantautore, scrittore, conduttore televisivo e radiofonico, vincitore di due edizioni del Festival di Sanremo. Tra i suoi romanzi ricordiamo: “Che giorno sarà” (2011), “Non si può morire la notte di Natale” (2012, nuova edizione 2019), “La brutta estate” (2014), “Un prezzo da pagare” (2016). Presso la Nave di Teseo ha pubblicato “Il professore nano” (2020).
Dal 19 Novembre 2020 in libreria e sugli store online
Un gioco da ragazzi
di Enrico Ruggeri
La nave di Teseo, Milano 2020
euro 20.00, pagine 452
http://www.lanavediteseo.eu/

più letti