Roma, Auditorium parco della Musica 04 11 2020 OMAGGIO PROIETTI PROIEZIONE SULLA SALA SINOPOLI © Fondazione Musica Per Roma / foto Musacchio, Ianniello & Pasqualini

Trastevere, Esquilino, Parioli. La Città Eterna omaggia l’arte di Gigi Proietti

Manupal _Teatro Brancaccio
Sulla saracinesca del Teatro che fu diretto da Gigi Proietti dal 2001 al 2007, è stato appena realizzato un ritratto dallo street Artist Maupal. Il Direttore del Teatro Brancaccio – Alessandro Longobardi – e i commercianti dell’Associazione “Boulevard Merulana”, hanno reso omaggio al grande Attore scoprendo oggi il murale. Subito dopo Padre Lucio, della Chiesa di San Martino ai Monti, ha supportato l’esibizione del coro dei Piccoli Cantori di Torre Spaccata con la canzone “Preferisco il Paradiso”: la colonna sonora legata alla interpretazione di Proietti nelle vesti di San Filippo Neri. Nel 1978 il Teatro fu inaugurato con la commedia “Gaetanaccio” per poi proseguire nelle stagioni seguenti con “A me gli occhi Please” e “ A me gli occhi Please riveduto e corretto”. Proietti aprí anche il Laboratorio per la formazione teatrale nei locali dove oggi c’è il Brancaccino. E nel 2000 l’Attore tornò di nuovo al Brancaccio per dirigere ben sette stagioni.

Fondazione Musica per Roma_Auditorium Parco della Musica
Proietti in questa location ha divertito negli anni oltre 100 mila spettatori. E la Fondazione Musica per Roma ha scelto di omaggiarlo con una gigantografia proiettata sulla cupola della Sala Sinopoli, scattata durante le repliche di “Cavalli di Battaglia”. Le braccia sono spalancate e salutano il suo pubblico, lo sguardo è sorridente e luminoso. La proiezione parte oggi, 5 Novembre.

Laika_Trastevere
I giorni scorsi è comparso anche un nuovo poster della street Artist Laika, tra via della Tribuna di Tor de’ Specchi e Piazza dell’Aracoeli. Il manifesto è posto all’ingresso di quello che, nella finzione cinematografica di Febbre da cavallo (Steno, 1976), era il bar di Gabriella (Katerine Spaak) la fidanzata di Mandrake (Gigi Proietti). “Un piccolo gesto di riconoscenza per l’ultimo grande Re di Roma” ha detto Laika.
(Si ringrazia per le immagini: in apertura, Fondazione Musica per Roma_Auditorium Parco della Muisca; a seguire, Ufficio Stampa Signorelli_Il Teatro Brancaccio; Ufficio Stampa Gargiulo&Polici Communication_Laika)