Frangiamore. L’abilità sartoriale di Sylvio Giardina dialoga con le bellezze di Roma

Lunghezza avanti 24 – 44, circonferenza torace 83, seno 84, vita 62…”. E’ questo l’incipit del bellissimo corto emozionale “Frangiamore”, che come un countdown introduce al progetto estetico di Sylvio Giardina dedicato al dialogo fra l’eccellenza sartoriale della Maison e le bellezze della Città Eterna. Presentato il 14 Settembre scorso nella Sala della Protomoteca in Campidoglio alla presenza della Sindaca Virginia Raggi, Frangiamore è senza dubbio una dichiarazione di passione e un connubio sublime, dove le creazioni di Alta Moda dello Stilista emergono in uno sfondo senza tempo esaltandone tutti i dettagli. Un inno alle Collezioni Vertigo, Monocromo e Dark Celebration che lo Stilista ha scelto dal suo archivio storico per rappresentare il suo profondo sentimento per la Moda. Tessuti strutturati, abiti impalpabili, geometrie composte in rombi delicatamente legati da tanti piccoli fiocchi, candido tulle, goffrature, giochi di applicazioni, leggerissime piume, rosso fuoco, nero misterioso e bianco puro. Come scenario, l’infinita bellezza di Roma: Piazza del Campidoglio, la Scala del Vignola, il Cortile di Palazzo dei Conservatori, il Cortile di Palazzo Nuovo, Piazza della Rotonda al Pantheon e Villa Torlonia.

Perché Frangiamore è anche Stratificazione e Sovrapposizioni. Passato, presente e futuro si avvicendano infatti in eleganti immagini, in nome della bellezza; tradizione e innovazione si fondono in evocative assolvenze/dissolvenze. A chiudere il cortometraggio, un omaggio alla maestrìa sartoriale degli artigiani italiani della Maison: mani preziose che realizzano e conservano il nostro raffinato Made in Italy. E’ arte, poesia, fascino eterno. E si torna a sognare. (credits ph_Tania Alineri)

www.sylviogiardina.com
Frangiamore
Regia Riccardo Suriano
Cinematografia Piero Perilli
Art Director Tania Alineri
Stylist Valeria J. Marchetti
Modella Serena Archetti @monster_mgmt
Hairstylist Alessandro Messina
Make-up Antonia Pappalardo

più letti