Maria Gallenga. La Moda è un’arte raffinata

Maria Monaci Gallenga, Moda e arte tra le due guerre. Una bellissima mostra è visibile sino al 3 Giugno al piano superiore della Galleria Nazionale di Arte Moderna e Contemporanea in Via delle Belle Arti a Roma, dedicata a una donna dal gusto raffinato e innovativo. Maria Monaci Gallenga è stata infatti una stilista – ma soprattutto una sperimentatrice – con una personale e inesauribile creatività espressa fra il 1910 e il ’34. Sensibile al bello, sapeva coniugare le sue creazioni con oggetti di design di altissimo livello mettendo così in mostra non solo la propria bravura ma anche l’abilità artistica di alcuni Autori dell’epoca – come Cambellotti, Zecchin, De Carolis – in un unico fil rouge in nome dell’eleganza. Così allestiva sapientemente i suoi stand nell’ambito di numerose esposizioni internazionali, diventando l’ambasciatrice del binomio moda/arte e abbinando con gusto sopraffino oggetti e mobili che oggi chiamiamo “complementi d’arredo”. L’Artista, infatti, ha avuto un ruolo fondamentale per la divulgazione delle arti applicate italiane all’estero, sia con l’apertura della Boutique Italienne a Parigi nel 1928 che con i diversi premi ottenuti, fra i quali il Grand Prize alla Panama-Pacific International Exposition a San Francisco nel 1915 e il Grand Prix all’Exposition Internationale des Arts Décoratifs di Parigi nel 1925. Ideatrice di un brevetto esclusivo per stampare in oro e argento i tessuti da lei stessa disegnati, Maria Gallenga ha firmato elegantissime cappe, raffinati abiti, mantelle, tendaggi, dove la cura del dettaglio è davvero squisita. Basta guardare i decori di murrine sulle spalle, i colli sontuosi, le maniche a kimono, i lucenti velluti in seta, i crêpe de Chine, i disegni di ispirazione bizantina e rinascimentale, per vivere un sogno chiamato Moda. 80 le opere in mostra, che comprendono fotografie, disegni e bozzetti conservati presso gli Archivi delle Arti Applicate Italiane del xx secolo – centro di documentazione e ricerca, oggi afferente ai Fondi Storici della Galleria Nazionale grazie alla donazione di Irene de Guttry e Maria Paola Maino curatrici della mostra. E ancora: dipinti, sculture, vetri, arazzi provenienti da collezioni private che ci regalano l’atmosfera dell’epoca. Riscoperta dal 1996, grazie agli studi della storica dell’arte Gloria Raimondi, la Gallenga ha fatto al storia della Moda e dell’arte, grazie alla sua complessa personalità ricca di interessi e curiosità in campi diversi. Perché la creatività va nutrita da innumerevoli fonti. Imperdibile. (© ph_Marina De Benedictis. tutti i diritti riservati)

Sino al 3 Giugno 2108
“Maria Monaci Gallenga, Moda e arte tra le due guerre”
GNAM_Viale delle Belle Arti 131, Roma
ingresso disabili Via Gramsci 71
orari: dal martedì alla domenica: 8.30 – 19.30
lagallerianazionale.com

più letti