Camillo Bona Couture. Tributo a Silvana Mangano

Una diva misteriosa, bellissima, sottilmente ambigua. E’ Silvana Mangano l’ispirazione della nuova Collezione Primavera/Estate 2018 di Camillo Bona presentata ad AltaRoma AltaModa la prima sera della kermesse. In apertura di sfilata, ecco il coreografico tributo all’attrice con la tenuta minimale delle mondine di Riso Amaro, con su le calze nere autoreggenti e gli hot pants. Poi, a seguire, le gonne ampie anni ’50; i tessuti in lino e organza; il pizzo sovrapposto a righe e fiori; i contrasti lucido e opaco; le bluse eleganti. Una sapiente interpretazione della moda vintage, riattualizzata dalla maestrìa dello Stilista per una serie di abiti di assoluta alta sartorialità.

E ancora una volta, il risultato esalta appieno il nostro invidiatissimo Made in Italy, regalandoci un florilegio di emozioni pure. Le citazioni si susseguono, sia in catwalk che sui videowall: da Morte a Venezia a Mambo passando per tutto il Neorealismo italiano, in un montaggio denso di eleganza, velata tristezza, ineffabile fascino. Proprio come la Musa di questa memorabile collezione, dove scorgiamo con piacere anche il ritorno del raffinato robe manteau. Gioielli: Aniello Galderisi (ph_courtesy of Ufficio Stampa Camillo Bona; F. Fior/L. Sorrentino)

più letti