Auditorium Parco della Musica. Dalla Spagna con ardore

E’ in stile spagnolo il Festival della Danza in corso all’Auditorium Parco della Musica di Roma sino al 16 Gennaio, con una serie di spettacoli di alto livello artistico e coreografico. Cinque date doc per poter godere delle più sorprendenti circonvoluzioni grazie ai migliori ballerini di tutta la Penisola Iberica: Patricia Guerrero in Catedral, Rafael Campallo in Sin Renuncia, Nova Galega de Danza con Son, Alfonso Aroca in Orilla del mundo e a chiudere Manuel Liñán in Reversible. Inquietudini sociali, mix di generi, folklore e contemporaneità: il Festival racchiude il meglio del panorama spagnolo, grazie alle scelte dello staff artistico che ancora una volta sorprende e cattura il pubblico romano più colto. E fa da cornice agli spettacoli, la mostra fotografica di Jesús CastañarDe Pies y Manos” allestita nel foyer Petrassi e dedicata all’affascinante mondo del flamenco, con le sue movenze flessuose e ricche di pathos. Una “foto-installazione”, come ama definirla l’Autore: classe 1957, Castañar è un fotografo autodidatta dal forte talento capace di fissare nelle immagini l’energia espressiva della danza, l’emotività carica di significati del flamenco, il rapporto maestro/ballerini e la storia di una danza che è filosofia. (ph_courtesy of FondazioneMusicaPerRoma)

Sino al 16 Gennaio 2018
Auditorium Parco della Musica
Via Pietro de Coubertin, 30_Roma
Festival di Danza Spagnola e Flamenco e Mostra fotografica di Jesús Castañar “De Pies y Manos”: Sala Petrassi ore 21 e Foyer Petrassi