Il Natale a Tavola- Da Milano a Roma un viaggio alla scoperta dei sapori della tradizione.

Come ben si sa, regione che vai, usanze che trovi, ed è così anche quando si parla di tradizione Natalizia. Nonostante ciò vi siano alcune similitudini per quanto riguarda la tavola , ovviamente con delle piccole variazioni da famiglia a famiglia. Ecco cosa potremmo trovare sulle tavole dei romani e dei milanesi.

Se sarete così fortunati da stare a Roma per il pranzo di Natale potreste trovare, sulla ricca tavola imbandita, pietanze come i tortellini in brodo o la famosa stracciatella romana (una minestra molto saporita e sostanziosa composta da brodo di carne, uova e parmigiano), o ancora i cannelloni ripieni di carne. I secondi che potrebbero venire proposti sono il cappone ripieno, l’animale più gustoso e pregiato della famiglia delle carni bianche, abbacchio al forno con le patate, oppure, come da tradizione antica, il pesce, preferibilmente di piccola taglia con carciofi alla romana e alla giudìa (i primi fatti in padella con mentuccia e aglio, i secondi fritti). Sempre presenti le verdure sott’olio e i formaggi della campagna laziale. Per concludere verranno servite frutta secca e i dolci tipici natalizi come il pangiallo e il croccante alle mandorle, anche se possiamo notare con una punta di amarezza che pandoro, panettone (tipico della tradizione milanese) e torrone hanno purtroppo determinato la scomparsa di questi dolci caratteristici.

Se invece sarete a Milano per il pranzo del 25 Dicembre potrete notare che ci saranno parecchi fattori comuni, infatti i primi piatti che vengono solitamente serviti nella città meneghina sono gli antipasti di insalata russa, nervetti, paté di fegato e una menzione speciale merita sicuramente la mostarda (frutta, zucchero e essenza di senape il gusto un pochino piccante) che si sposa perfettamente con gli antipasti. A seguire i ravioli di carne in brodo e/o il risotto alla milanese (con zafferano, midollo di bue e burro). Le seconde portate che potrete degustare sono il cappone ripieno arrosto, re indiscusso dei secondi piatti meneghini (come avrete notato anche questo è un piatto che accomuna le due regioni a tavola) con un mix di salse che sono “bagnett verd” (tipica salsa a base di prezzemolo e acciughe sotto sale), “bagnett ross” (salsa a base di pomodoro e peperone), senape e mostarda in gran quantità. A Milano non c’è Natale senza di lui: la tradizione meneghina più antica in ambito dolciario ci propone il Panettone rigorosamente con uvetta e canditi, con variante al Grand Marnier, panna montata a neve e frutti di bosco.

In tutta la nostra penisola i piatti delle nostre regioni, legati alla tradizione natalizia, sono tanti e altamente simbolici, ma a Natale, nonostante i chilometri che ci separano, c’è sempre qualcosa che ci accomuna sulle nostre tavole: il gusto e voglia di stare insieme. Buon Natale a voi tutti dalla Redazione di FareCentroNews.

più letti