Smartphone di lusso. Luxury & Hi Tech

Smartphone, oggetti di vero e proprio culto, iconico segno di stile che ha ormai cambiato e condizionato la vita con la loro innovatività e le applicazioni. Spesso oggetto di vero e proprio lusso. Ad oggi possiamo segnalare alcuni dei migliori che il 2017 ci ha offerto, ad esempio il Samsung Galaxy S8 (quest’anno è stato l’indiscusso protagonista) con uno schermo formato 18:9 (una delle innovazioni del 2017) per un costo a partire da 750 €. Apple ha invece rilanciato con il nuovo IPhone X (prezzo da 1.189 €. circa, 30 € in più rispetto a tutto il resto di Europa) che festeggia proprio quest’anno il decimo anniversario del marchio Iphone. Di certo non alla portata di tutti, ma molti hanno fatto carte false per poterli possedere. Parlando invece di oggetti di fascia lusso vi segnaliamo una vera e propria follia per una ristretta nicchia di utenti che non badano a spese.

La gioielleria svizzera Savelli, ha fatto produrre dai suoi artigiani 11 diversi ed esclusivi modelli di smartphone che costano “solo” dai 7.000 € ai 152.000 €. La differenza non sta nel sistema applicativo o nelle specifiche tecniche che li compone (simile alla maggior parte di quelli già in commercio), ma la differenza del Jardin Secret Diamond (questo è il nome di questo gioiello vero e proprio, il cui debutto ufficiale fu nel 2013, al Museo Jacquemart-André a Parigi) è il materiale con cui è stato realizzato. Sulla sua scocca (vedi foto in alto) troviamo 114 diamanti, parti in pelle di iguana, schermo in zaffiro, un oggetto appariscente che finirà nelle tasche selezionatissime. Chi invece ha chiuso definitivamente i battenti nel 2017 è stata la compagnia VERTU in quanto, l’imprenditore turco Hakan Uzan che l’ha acquisita, non è stato in grado ripagare ai creditori i 145 milioni di euro di debiti accumulati. Il Vertu Signature Touch (vedi foto a destra) fu uno dei modelli di punta di questo brand, ottime caratteristiche tecniche (cito ad esempio la sua fotocamera di 21 mpx) e composto da materiali di avanguardia come schermo LCD in cristallo di zaffiro antigraffio, scocca in titanio e ceramica, Dolby Surround, pulsante in rubino, ma la vera e propria rivoluzione fu l’applicazione concierge personale, che serviva per accedere a servizi esclusivi come cene in ristoranti pluristellati con prenotazioni prioritarie, spa di lusso, tour in case di VIP, personal shopper, concerti esclusivi e altre diverse “piccole cose” che restano solo sogni agli occhi della gente comune. Dopo la chiusura della Vertu sono stati messi all’asta ben 105 modelli (alcuni funzionanti e alcuni addirittura prototipi) prodotti dal 2002 al 2015 e realizzati titanio, oro a 18 carati ed acciaio, alcuni con anche diamanti incastonati. Base d’asta è di 20.000 sterline (poco più di 22.000 euro). Con i tempi che corrono vedremo se questo 2018 ci offrirà altri spettacolari rarità elitarie che fanno discutere e fantasticare.