Artisti all’Opera. Quando l’arte figurativa incontra la musica lirica

Molti dei grandi nomi dell’arte, della moda e del cinema, ebbero un rapporto di collaborazione artistica col Teatro dell’Opera di Roma. Parliamo di nomi del calibro di Pablo Picasso e Renato Guttuso, di Alberto Burri e Giorgio de Chirico, passando per Giacomo Manzù, Arnaldo Pomodoro, fino ad arrivare a William Kentridge. Le testimonianze di questi ed altri grandi personaggi sono raccolte in una mostra che dal 17 novembre 2017 fino all’11 marzo 2018 viene ospitata al Museo di Roma a Palazzo Braschi in Piazza Navona.

La mostra dal titolo Artisti all’Opera. Il Teatro dell’Opera di Roma sulla frontiera dell’arte da Picasso a Kentridge (1880-2017), celebra il rapporto che i più famosi artisti del Novecento ebbero con una delle massime istituzioni del panorama operistico italiano. Viene ampiamente illustrata la storia di un Teatro che da sempre ha cercato e trovato un rapporto privilegiato con l’arte figurativa, offrendo al suo pubblico scene e costumi create da grandi artisti su cui spiccano pezzi di valore inestimabile come il sipario lungo 15 metri dipinto da De Chirico per un Otello rossiniano. Concepita non solo come una galleria di meraviglie dell’arte scenica, la mostra sarà altresì un percorso che lo spettatore/visitatore vivrà lungo la storia del Teatro dell’Opera di Roma scoprendo, lungo il cammino guidato, anche il prezioso lavoro delle maestranze che agiscono, è il caso di dirlo, dietro le quinte. I curatori hanno attinto materiale dalle collezioni dell’immenso archivio del Teatro dell’Opera che comprende più di 60mila costumi e 11mila bozzetti e figurini integrando il tutto con proiezioni e filmati d’archivio dell’Istituto Luce per ammirare tutto ciò che, dalla platea, il pubblico non potrà mai vedere. Buio in sala e che lo spettacolo inizi.

Dal 17 novembre 2017 all’11 marzo 2018
Artisti all’Opera. Il Teatro dell’Opera di Roma sulla frontiera dell’arte da Picasso a Kentridge (1880-2017)
Museo di Roma a Palazzo Braschi – Piazza Navona, 2; Piazza San Pantaleo, 10
www.museincomune.it