Piranesi. La fabbrica dell’utopia

Al grande incisore e architetto innamorato dell’archeologia, il Museo di Roma a Palazzo Braschi dedica una mostra dal titolo: Piranesi – La fabbrica dell’utopia. 200 opere grafiche appartenenti alla Fondazione Giorgio Cini ed al Museo illustreranno al meglio la matrice vedutistica che caratterizza al meglio le opere di questo straordinario artista con la passione delle rovine di Roma. Quelle acqueforti dove ad una visione prospettica scenograficamente esasperata aggiungeva violenti effetti luministici, resero Giovanni Battista Piranesi (1720-1778) uno degli artisti di maggior successo nell’ambito di quel mercato artistico romano che era allora in veloce espansione e che culminava col Grand Tour internazionale. Il percorso espositivo si snoda attraverso le grandi Vedute di Roma, dalle visioni prospettiche amplificate, prosegue poi con i fantasiosi Capricci in cui si sente l’influenza del Tiepolo, con le fantasiose e celebri Carceri per concludersi con varie raccolte di Antichità Romane. La mostra non poteva non includere un apporto della tecnologia robotica all’arte di Piranesi che, con l’auito del Laboratorio di Robotica Percettiva dell’Istituto TECIP – Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa, ha creato una sala “immersiva” delle celebri prigioni piranesiane rese in versione tridimensionale, in cui si potrà rivivere tutto il fascino di queste visioni fantastiche e irreali, che sono ormai divenute un vero e proprio caposaldo del nostro immaginario collettivo.

Dal 16 giugno al 15 ottobre 2017
Museo di Roma a Palazzo Braschi
Piazza di S. Pantaleo, 10
www.museodiroma.it

 

 

più letti