E Salomè danzò sulle note della pizzica

DSC_0614Dopo i successi in terra salentina, debutta a Roma al Teatro Lo Spazio il turgido dramma familiare di Oscar WildeSalomè“, progetto teatrale fortemente voluto e prodotto da Roberto Maria Valenti  per l’Associazione  Culturale ANCATT con la regìa di Francesca Bonanni e la direzione artistica di Gianni Magno. Una versione intrisa di umori e sapori mediterranei che pervadono questa vicenda in cui i protagonisti si dibattono all’interno di una tragedia dove santità, passione, follia e sentimenti illeciti si alternano, si accavallano si confondono dando vita ad una vicenda a fosche tinte che si apre nel finale all’inevitabile redenzione.

Tutti gli interpreti hanno dato il meglio di sé in questa convincente prima romana a cominciare dal serafico, incorruttibile e tormentato profeta Yokanaan, magistralmente interpretato da Gianni Magno che ne da una versione vigorosa e al tempoDSC_0625 stesso fragile. Nevrotico, insicuro e perverso è invece l’Erode disegnato e recitato sempre sopra le righe con impegno e professionalità da Simone Destrero che duetta con una Salomé, impersonata dalla giovanissima Ilaria Libianchi, che racchiude in sé tutta la sensualità capricciosa e volubile che ha reso questo personaggio famoso nella storia del teatro. Veronica Milaneschi, infine, ci regala un’Erodiade  sofferta, lacerata con una maschera di dolore così realistica da rendere indimenticabile la sua interpretazione. A completare ed arricchire l’atmosfera, il sapiente ed equilibrato uso delle luci di Yuri Parascandolo ed il contributo musicale in scena del percussionista Emanuele Ferrari.

DSC_0620L’ANCATT  presenta
Salomé
Teatro Lo Spazio, via Locri ,42 – Roma
Regia – Francesca Bonanni
Yokannan – Gianni Magno
Erode – Simone Destrero
Salomè – Ilaria Libianchi
Erodiade – Veronica Milaneschi
Narraboth – Giorgio Franchetti

Musicista – Emanuele Ferrari
Dir. Luci – Yuri Parascandolo
Acconciature – Nick Minetti
Trucco  – Sara Lapini e Giulia Sassara
Costumi – SPQR Anna Romano

più letti