Cristina Vatielli. Le Donne di Picasso

131001735864591879_CristinaPablo Ruiz y Picasso si sa era un artista estremamente passionale e le donne hanno avuto da sempre una grande influenza sulla sua vita lavorativa e non solo sentimentale. Cristina Vatielli, fotografa italiana che vive e lavora a Roma, ispirandosi allo spettacolo teatrale Loves of Picasso di Terry D’Alfonso, ha realizzato otto autoritratti di altrettante donne paricolarmente care all’artista spagnolo:  Olga Khokhlova, Eva Gouel, Fernande Olivier, Marie Thérèse Walter, Dora Maar, Francoise Gilot, Gaby Depeyre, Jacqueline Roque. Dichiara l’autrice: “La scelta dell’autoritratto è stata dettata dalla volontà di immedesimarmi nelle personalità di ciascuna donna che, seppure profondamente diverse tra loro, sono legate dall’amore totalizzante per lo stesso uomo”. Le donne di Picasso erano attraenti, alcune facevano parte del mondo degli artisti, altre invece giovanissime, erano del tutto ignare della grandezza di quel piccolo uomo dallo sguardo magnetico e divennero una ad una le sue muse, modelle, amanti, vittime sacrificali.Cristina-Vatielli-Olga-Khok Di ognuna di esse Cristina Vatielli analizza la personalità, l’aspetto psicologico del ruolo di amante e attraverso gli abiti dell’epoca di Fabric Factory e la scelta dei luoghi, realizza la sua trasposizione fotografica che diventa interpretazione della loro storia.

Fino al 18.6.2016
Galleria del Cembalo
Largo della Fontanella di Borghese, 19
 www.galleriadelcembalo.it